Riesame

È opportuno, in qualsiasi programma di gestione dei roditori, che coloro che intraprendono il controllo facciano una stima delle tempistiche entro le quali deve concludersi il controllo. Per quanto riguarda gli anticoagulanti, una scaletta iniziale appropriata per il controllo di campo potrebbe essere impostata a 14 – 35 giorni. Se il controllo viene raggiunto entro questo lasso di tempo, gli obiettivi e le aspettative saranno stati soddisfatti.

Se, tuttavia, i dati registrati indicano che l'attività del roditore è ancora presente dopo questo periodo, sarà opportuno un riesame per determinare le possibili cause del trattamento prolungato. Tale riesame dovrebbe includere non solo chi esegue le operazioni di controllo dei roditori e gestisce il programma, ma anche coloro che gestiscono e sono responsabili del luogo in cui è avvenuto il trattamento.

Il riesame dovrebbe cercare di identificare, con i record a disposizione, il motivo per cui il controllo si sta prolungando e quale azione è necessaria per raggiungere l'obiettivo con successo. Tutti gli aspetti dell'operazione dovrebbero essere esaminati con un'attenta analisi dei dati. Questi dovrebbero includere l'idoneità dell'indagine iniziale, l'applicazione corretta dell'esca, l'appetibilità dell'esca, la densità delle esche e la frequenza delle visite, il grado in cui la gestione ambientale potrebbe essere migliorata per aiutare il controllo e tutti gli altri aspetti relativi alla natura delle singole infestazioni.

Tra le questioni da riesaminare deve esserci il profilo di assunzione dell'esca. Se i dati indicano che il consumo di esche è scarso, la strategia di adescamento dovrebbe essere rivista. Se il consumo di esche è buono, ma non generato efficacia nel controllo, allora si deve prendere in considerazione la possibilità che i roditori bersaglio possano essere resistenti. L'esito del riesame dovrebbe chiarire le cause dei tempi di trattamento prolungati. Per verificare le ragioni del fallimento del controllo, si veda anche la lista di controllo.

Un ulteriore scopo di qualsiasi riesame periodico dei progressi mentre si stanno utilizzando i rodenticidi deve essere quello di garantire che i requisiti dell'etichetta vengano osservati. L'etichetta del rodenticida identifica esattamente in che modo il produttore di esche rodenticide e le autorità di registrazione intendano che venga utilizzato il rodenticida per ottenere la massima efficacia e garantire un utilizzo sicuro. In molti paesi, l'etichetta non è solo un insieme di istruzioni progettate per massimizzare l'efficacia, ma anche un documento legale che identifica il requisito legale quando si utilizza il rodenticida.