Monitoraggio

Una componente essenziale di qualsiasi programma di controllo dei roditori è quella di registrare tutte le operazioni che sono state intraprese e quindi di utilizzare questi dati per monitorare i progressi. Tali dati saranno particolarmente utili per identificare il dilungamento dei tempi di trattamento, le possibili cause, e contribuiranno ad identificare i fallimenti dovuti alla resistenza da altre questioni.

Inoltre, le considerazioni sulla sicurezza richiedono che alcune informazioni di base sulle sostanze tossiche (o sistemi di controllo alternativi) che potrebbero essere utilizzati dovranno essere registrate come pura misura di attenuazione del rischio. La valutazione del rischio eseguita, come parte della mitigazione del rischio, deve essere registrata separatamente, ma dovrebbe essere prontamente disponibile.

Una buona strategia integrata, fornirà i dati essenziali, tra cui:

  • Dettagli su chi ha intrapreso l'applicazione rodenticida e dove
  • Analisi del rischio ambientale: Possibili vie di avvelenamento di animali non-bersaglio, compreso l'avvelenamento secondario e appropriate misure di attenuazione del rischio adottate
  • Sostanza tossica usata
  • Dove è stata collocata la sostanza tossica e in che modo – compresa la mappatura dei posizionamenti delle esche
  • Quantità di sostanza tossica utilizzata
  • Date di tutte le visite e le azioni intraprese
  • Dettagli sul consumo di esca dai punti di adescamento
  • Registrazioni delle carcasse recuperate
  • Registrazioni del monitoraggio e rilevamento (con mezzi elettronici, fotografici, piastre di rilevamento ecc.)

Questi dati dovrebbero essere registrati e presentati in modo da poter essere valutati facilmente e per poter produrre, se necessario, grafici di tendenza e linee del tempo, dove si evidenzi l'avanzamento del programma di controllo.