Intervento indiretto

Impermeabilizzazione (qualcosa chiamato 'proofing')

Sebbene possano essere costose, le misure volte a prevenire l'ingresso di roditori negli edifici forniscono una soluzione a lungo termine ai problemi legati alla presenza di roditori e, solitamente, non presentano effetti negativi. Tali misure dovrebbero sempre essere messe in atto, preferibilmente prima che si affermino le infestazioni di roditori. Le precauzioni mirate alla esclusione sono efficaci solo se vengono regolarmente ispezionate e se le operazioni nei siti protetti vengono adattate. Tuttavia, potrebbe essere estremamente difficile escludere dall'ambiente alcuni roditori, in particolare i topi domestici a causa della loro abilità a penetrare nelle aperture molto strette. Al termine delle operazioni di derattizzazione conclusesi con successo, dovrebbe essere sempre dedicata molta attenzione all'isolamento dei locali al fine di evitare infestazioni ricorrenti.

I topi possono essere introdotti in locali sicuri all'interno di container per il trasporto. Pertanto, è necessario adottare delle precauzioni, come ad esempio l'esame attento delle merci che arrivano nei negozi, per evitare il fallimento delle misure di 'proofing'.

Un aspetto specifico del proofing è l'uso di macchine repellenti. Possono essere basate sull'elettromagnetismo, gli ultrasuoni e altri meccanismi acustici. Vi sono scarse prove scientifiche provenienti da test indipendenti secondo cui questi dispositivi forniscano effetti significativi sul comportamento del roditore dal punto di vista pratico. Lo stesso vale per le sostanze chimiche repellenti. Sebbene siano stati fatti dei tentativi per sviluppare tali sostanze chimiche, non è disponibile alcuna prova scientifica che dimostri effetti sostenibili.

Igiene e ambiente

Le operazioni destinate ad impedire l'accesso dei roditori a derrate alimentari, quali l'utilizzo di bidoni a prova di roditore e porte a chiusura aderente, possono essere sostanzialmente prive di impatto su specie nn-target. Tuttavia tale azione impedisce l'accesso anche a tutti gli altri animali, come gli uccelli selvatici, che  possono dipendere da queste fonti di cibo e acqua.

Al fine di scoraggiare le infestazioni di roditori, i siti devono essere privati di tutti i detriti, rifiuti, vecchi macchinari e attrezzature, depositi indesiderati di paglia e fieno, ecc. La vegetazione dovrà essere rimossa intorno agli edifici per offrire un perimetro aperto e un ambiente accessibile, in modo che i predatori naturali possano catturare i roditori. Se possibile, è opportuno cementificare le aree intorno agli edifici oppure rivestire con altre superfici dure, per evitare che i roditori scavino delle tane. Ancora una volta, gli unici impatti di tali operazioni saranno solo sulle specie non target che non potranno più utilizzare i materiali eliminati per i propri rifugi.